Il kintsugi (金継ぎ), o kintsukuroi (金繕い) letteralmente “l’riparare con l’oro” e Una Pratica giapponese Che di nell’utilizzo è oro o argentolacca con liquido o polvere d’oro per la Riparazione di Oggetti in ceramica (In Genere vasellame) utilizzando ile Prezioso metallo per saldare assieme i frammenti. La tecnica permette di ottenere degli Oggetti preziosi Sia dal punto di vista economico (per via della Presenza di preziosi metalli) Sia da Quello artistico: ceramica riparata OGNI presenta un diverso intreccio di linee dorate ed unico ovviamente irripetibile per via della casualità con ceramiche CUI PUÒ frantumarsi. Pratica nasce dall’idea Che Possa dall’imperfezione e dà ferita nascere una forma Ancora maggiore di perfezione estetica e interiore. [1]