Il gutto era un manufatto in ceramica calena di epoca romana . Oltre un contennere liquidi, serviva anche una versarli goccia a goccia ( gutta in latino è “goccia”).

Poteva essere di varia forma, dal tipo globulare ad alto piede, lungo collo a beccuccio e piccola ansa di prea , un askoide di sagoma allungata.

Un tipo particolare di gutto è il guttus tintinnabula dedicato al neonato (prevalentemente nell’area della Magna Grecia )