La cultura di ocra – ceramica colorata (OCP: Ocra ceramica colorata) è una cultura della età del Bronzo ( II millennio aC. Nei Indo) – pianure del Gange (piana del fiume Gange e Yamuna ). È una cultura contemporanea e un successore della cultura della Valle dell’Indo . 1 La cultura dell’ocra della ceramica è stata l’ultima fase dell’età del bronzo, nel nord dell’India e gli successe il cultura della ceramica nera e rossa e la cultura della ceramica grigia dipinta .

Nel 1950 un nuovo tipo di vasellame fu scoperto negli scavi di due siti archeologici corrispondenti alla cultura dei giacimenti di rame nello stato dell’Uttar Pradesh :

  • Bisauli (in Badaun ) e
  • Rashpur Pursu (a Bijnor ). 2

Altri esempi di questa ceramica sono stati trovati vicino a Yodhpur (nel Rajasthan ) e risalgono al terzo millennio aC. C. (Questa città di Yodhpura si trova nel distretto di Yaipur e non dovrebbe essere confusa con la città di Yodhpur ).

La cultura raggiunse la pianura Gangetica da nord-ovest all’inizio del secondo millennio aC. C. 3

La cultura della ceramica ocra fiorì tra il 2000 e il 1500 a. C. in una vasta regione tra Mayapur (nel quartiere SajaRampur in Uttar Pradesh) e Saipai (nel distretto di Etawah ). Questa terracotta è fatta di argilla a grana media e bruciata sul fuoco, e ha un lavaggio dall’arancione ocra al rosso e ha la tendenza a macchiarsi. I siti sono principalmente ceramiche: barattoli, flaconi, ciotole, vasi, ciotole, bracciali in terracotta, figure di animali, conti cornalina , ruote di carro in pietra e pestelli. Forse riso, orzo, ceci e kesari ( zafferano ?) Sono cresciuti . 2

Cultura dei depositi di rame

Il termine “depositi di rame” si riferisce a diversi insiemi di manufatti in rame nelle aree settentrionali del subcontinente indiano, che si ritiene risalgano al secondo millennio aC. C. Alcuni derivano da scavi controllati e diversi gruppi regionali differenti sono identificabili: Southern Jariana e settentrionale stato del Rajasthan , sulla piana del Gange e Yamuna, Chota Nagpur , e lo stato di Madhya Pradesh , ciascuna con la sua tipi di oggetti caratteristici. Inizialmente, i depositi di rame erano noti in gran parte dalla Doab (regione compresa tra due fiumi) del Gange e Yamuna, e la maggior parte delle caratterizzazioni sono basati su questo materiale.

I manufatti in rame sono caratteristici dell’Haryana meridionale e del Rajasthan settentrionale comprendono asce (celtiche) piatte, arpioni, asce di dobe e spade a doppia elsa. Il doab ha un repertorio correlato. I reperti provenienti dall’area di Chota Nagpur sono molto diversi, somiglianti a lingotti e di natura votiva.

La materia prima può essere derivata da una varietà di fonti, in

  • West Bengal
  • Bijar
  • Madhia Pradesh ( Malanjkhand ).
  • Orissa (specialmente Singhbhum ).
  • Rayastán ( Khetri ).

Relazioni culturali irrisolte

Alcuni studiosi considerano la civiltà di ocra ceramica dipinta come prosecuzione impoverita in ritardo o la cultura Harappa (il fiume civiltà della valle dell’Indo), mentre altri lo vedono come una cultura indigena estranei a Harappa.

V. N. Misra (in S. P. Gupta , 1995: 140) si riferisce all’OCP come “solo una fase finale e impoverita della tarda cultura Harappa” e lo designa come “degenerata Harappa”. 2

Insieme con la cultura del cimitero h e la cultura delle tombe di Gandhara , alcuni studiosi ritengono che questa cultura di ocra ceramica dipinta è stato un fattore nella formazione della civiltà vedica (circa nel 1500 a. C. ha prodotto il Rig Veda , il più antico della letteratura dell’India) testo.

Bibliografia

  • Bongard-Levin, G. M e DV Deopik: “K probleme proiskhozhdeniia narodov munda”. In Sovetskaia Etnografiia , No. 1, 1957. 4
  • Bongard-Levin, GM e GF Il’in. Drevniaia Indiia . Mosca, 1969. 4
  • Gupta, SP (a cura di): The lost Sarasvati and the indus civilization . Jodhpur: Kusumanjali Prakashan, 1995.
  • Lai, BB: «Scavo a Hastinapura e altre esplorazioni nei bacini superiori di Gangä e Sutlej, 1950-1952». In India antica , voll. 10-11, 1954-1955. 4
  • Sharma, Deo Prakash: Recentemente scoperto tesoro di rame, armi dell’Asia meridionale (BC 2800-1500 aC). Delhi: Bharatiya Kala Prakashan, 2002
  • Yule, P .: Metalwork dell’età del bronzo in India . Monaco: CH Beck, 1985. ISBN 3-406-30440-0 .
  • Yule, P .; A. Hauptmann; e M. Hughes: “I tesori di rame del subcontinente indiano: i preliminari per un’interpretazione” [1989]. In: Jahrbuch des Römisch-Germanischen Zentralmuseums , p. 36, 193-275. Mainz, 1992. ISSN 0076-2741.

Note

  1. Torna all’inizio↑ “Indus civilization” , articolo sul sito Web di Crystalinks.
    Allo stesso tempo [al declino della cultura di Harappa], la cultura delle ceramiche colorate ocra si espande dal Rajasthan nella pianura gangetica.
  2. cVai a: “Brevi note su Ocrace Color Pottery (OCP)” , articolo sul sito Web di Preserve Articles.
  3. Torna all’inizio^ “Cultura della ceramica colorata di colore” , articolo sul sito web Rediff.
  4. cVai a: «Copper Hoard Culture» , articolo nel Dizionario libero.