La cultura della lucida ceramica nera Asia meridionale (tra il 700 e il 200 a. C. ) è una cultura di età del ferro che ha seguito la cultura della ceramica dipinta di grigio (1200-600 aC). .

Secondo le numerose testimonianze archeologiche, iniziò a svilupparsi verso il 700 a. C (estremità del periodo vedico ) e raggiunse il suo apogeo tra 500 e 300 a. C., in coincidenza con l’ascesa dell’Impero Maury .

Malik e altri studiosi hanno notato somiglianze tra la cultura della ceramica nera lucidata settentrionale e l’antica civiltà della valle dell’Indo Fiume (3300-1300 C; centrato nelle città di.. Mojensho Daro e jarapa ):

  • i pettini e i dadi d’ avorio ,
  • un sistema simile di pesi,
  • l’uso di mattoni di argilla e pietre in architettura,
  • la costruzione di edifici di architettura pubblica,
  • lo sviluppo dei sistemi di trasporto dell’acqua
  • mestieri simili. 1

Tuttavia, ci sono anche alcune importanti differenze tra le due culture, ad esempio l’importanza della coltivazione di riso , miglio e sorgo . 1

La cultura della ceramica nera levigata del nord potrebbe riflettere la prima organizzazione statale in Asia meridionale. 1

Quasi tutti i siti archeologici di questa cultura si trovano in oggi ‘s Repubblica popolare del Bangladesh e lo stato del Bengala Occidentale ( India ):

  • Mahasthangarh
  • Chandraketugarh
  • Wari-Bateshwar
  • Bangarh
  • Mangalkot

Note

  1. ↑ Vai a:c Jim Shaffer (1993): «Riurbanizzazione: il Punjab orientale e oltre». In H. Spodek e DM Srinivasan : forma urbana e significato nell’Asia meridionale: la formazione delle città dal tempo preistorico a quello precoloniale , 1993.